Seleziona una pagina

Il Potere (catartico) della crisi e i progetti di marketing nati “diversi”

Ago 27, 2020 | Cultura, Imprese, Portfolio, Venezia e Provincia

Alcuni progetti hanno più cuore di altri. Non perchè siano migliori o perchè nascano con finalità migliori di altri. Lo sono perchè nascono ed hanno, come i bambini difficili, un percorso complesso, ricco di riflessioni, lungo il quale ci si ferma, si dubita, si hanno dei timori, delle remore e delle meravigliose speranze. Son quei progetti nati da un seme inizialmente diverso, da un’idea che aveva dei rami che avrebbero dovuto andare in certe direzioni, mentre poi si sviluppano e prendono una vita propria, virando inaspettatamente e cercando il sole. Evolvono, maturano, mettono foglie di un verde intenso e regalano fiori dai colori accesi che mai ti saresti aspettato.
Questo libro “Il potere della Crisi” è un progetto di quelli. Con una storia lunga tre anni.  Nasce come un pour parler, un progetto di lavoro, forse un po’ tecnico, magari perché no, cinico, poi diventa un “ci sto pensando, vorrei fare di più” ed alla fine ne esce una bozza con una sua personalità completamente diversa da quella pensata inizialmente.
Il Potere della Crisi, scritto da quello che ormai considero personalmente più un amico che un cliente l’Avvocato Marco Greggio (Linea Edizioni), ha questa sua personalità, evoluta in una metamorfosi in crescita, con tanti passaggi e tanti dubbi. E’ un bruco che diventa inaspettatamente farfalla negli obiettivi primari che vanno oltre l’oggetto di marketing e di comunicazione, per diventare un regalo per l’anima, una speranza, appunto, per chi in piena crisi ha bisogno di trovare di nuovo la via. Non è un testo tecnico, ma è un saggio pieno di storia e di storie, di sguardi, di attenzione e sensibilità che cerca di fornire una via per quei momenti, che capitano a tutti nella vita, in cui tocchiamo il fondo e la luce pare troppo distante.
Persino il suo battesimo, che doveva arrivare il 10 maggio, è stato un momento di difficile scelta. Per la situazione pandemica mondiale, per il fatto che eravamo ancora chiusi in casa, ma anche per alcuni lutti importanti che hanno colpito nell’intero il gruppo che circondava la nascita di questo libro. Alla fine la decisione di farlo uscire è stata quasi corale e non crediamo potesse risultare più corretta. E’ vero anche che i diritti d’autore verranno dati alla Fondazione Città della Speranza e alla ricerca scientifica proprio per battere il COVID, ma non è questo il vero regalo di questo libro. Il vero regalo di questo libro sta nel far vedere il Re Nudo. La Crisi esiste, non parlarne non risolve i problemi, tutt’altro. Esiste per tutti nella vita un momento in cui dovremmo alzare la mano e chiedere aiuto, o trovare una nuova strada per rinascere. E non c’è nulla di male in questo.
Non possiamo che dirvi di leggere questo libro, per fare un regalo a voi stessi.

Potrebbe interessarti anche…